Votate!

Domenica prossima i cittadini della Repubblica saranno chiamati ad eleggere i loro rappresentanti nei due rami del Parlamento, in qualche caso si potranno anche esprimere per scegliere a chi affidare anche altre istituzioni, come Regione, Provincia e Comune.
Ho sentito molti conoscenti dichiarare che non andranno a votare, o che consegneranno una scheda bianca. Ho sentito decine di persone dichiarare con orgoglio “io non voto”, come se questa fosse una manifestazione di alta civiltà, come se fosse la cosa giusta da fare. Inorridisco.
Votare è un diritto dei cittadini della Repubblica, ma è allo stesso tempo un dovere. Se i politici che affollano l’odierno panorama elettorale del Paese o della Regione non ci piacciono, se ci sembrano tutti uguali, se crediamo che siano tutti indistintamente degli incapaci e magari disonesti, ricordiamo che non si sono sollevati da soli al ruolo che ricoprono: siamo stati noi a premiarli in passato. Noi elettori abbiamo promosso una generazione di politici che non brilla per qualità, lo riconosco, ma ancor di più mi sento in dovere verso me stesso e nei confronti del Paese. Io andrò a votare.
Non importa per chi voterò, questa non è la sede in cui discutere quale sia il candidato migliore, ora sto discutendo delle precarie condizioni di salute della democrazia in Italia. Non votare significa proprio negare il fondamento essenziale della Democrazia, di quel regime politico in cui il popolo assegna il compito di governare e legiferare in proprio nome e nel proprio interesse. Nel nome e nell’interesse del Popolo, non dei singoli individui.
Io credo che chi non va a votare o chi voterà scheda nulla sia un nemico della Democrazia. Non voglio usare mezzi termini o addolcire l’espressione: nemico è la parola giusta, con tutto il suo carico di significato.
Chi non vota è nemico della Democrazia, nemico della Repubblica. Chi non andrà a votare disprezza il Paese ed il suo Popolo. Chi non andrà a votare sta dalla parte di quei poteri che sono contrari alla Repubblica. Chi non vota sta dalla parte della mafia, dalla parte dei disonesti, dalla parte dei prepotenti, dei criminali di ogni sorta. Chi non voterà farà quanto di peggio si possa immaginare in una Repubblica, rifiuterà cioè di interessarsi del suo Paese, del suo futuro e di quello dei suoi figli.

Annunci

Tag: , , ,

Una Risposta to “Votate!”

  1. il pulpi Says:

    porca troia bepo, c’e’ una bella differenza tra starsene a casa a guardare buona domenica e alzare invece il culo, andare alle urne e fare una scheda nulla. Ecchecazzo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: