Decoro pubblico

Vuoi bere? Non in strada.

A Verona hanno dato un giro di vite, per il pubblico decoro e la sicurezza del Paese. Chi verrà sorpreso a consumare alcolici al difuori dei locali o degli spazi aperti autorizzati, sarà multato per un importo variabile fra 100 e 500 Euro. La prima volta che ti beccano prendi 100€, la seconda te ne danno 250, la terza arriva la mazzata da 500€. Non è una cifra da poco, metà dello stipendio di un operaio.
Mi ricorda vagamente, ma proprio di sfuggita, le famose norme sul pubblico decoro applicate negli USA. Guai bere per strada. Peccato che gli USA siano uno dei paesi culturalmente più arretrati del globo, dove resistono ancora sacche di integralismo religioso che risulterebbero tollerabili solo nel Medioevo. Va detto, in Italia c’è una sudditanza psicologica enorme verso gli USA. Sembra che laggiù tutto sia bellissimo, perfetto, ideale. Se si fa in America, si deve fare anche da noi.
Io non ci sono mai stato, negli USA. Ho conosciuto un po’ di americani, statunitensi, e li ho trovati “strani”, entro i limiti dell’accettabile. Molti conoscenti ci sono stati invece, alcuni per lavoro, e sono tornati indietro sconvolti. Pare che il concetto di libertà sia piuttosto diverso dal nostro. Libertà individuale intendo.
Fatto sta che le decisioni prese dal Comune di Verona mi sembrano ridicole, ma da non sottovalutare. Se la direzione in cui andiamo è questa, non passerà molto tempo prima che ci vengano vietate quelle piccole e tante cose che fanno dell’Italia uno dei paesi più liberi socialmente e vivibili. Abbiamo un bel lamentarci dell’invadenza della Chiesa, ma non mi risulta che i cardinali abbiano mai spinto lo Stato a vietare il topless in spiaggia, tanto per fare un esempio. Beh, provate ad abbronzare il seno a Malibu. La galera della contea vi aspetta. E parliamo della solare e tollerante California. Non voglio neppure immaginare cosa debba essere il Texas.
L’unico vantaggio, se tale lo possiamo definire, dell’americanizzazione potrebbe derivare dalla possibilità per tutti i cittadini di girare armati come Rambo. In fondo mezza Italia se lo può permettere, perché non consentirlo anche all’altra metà? Per fortuna anche negli USA la libera circolazione delle armi è in seria discussione.
Altro discorso, molto più serio, è quello delle multe affibbiate ai clienti delle prostitute. A Verona fanno volare subito la multa da 500€, a chi viene pescato mentre contratta prestazioni sessuali con una prostituta. La faccenda è decisamente più delicata, perché sappiamo molto bene cosa c’è dietro la prostituzione. Criminali che schiavizzano ragazze dei paesi poveri, sbattendole sulle nostre strade con la forza, obbligandole ad una vita d’inferno, guadagnando cifre spaventose con la vendita di quei corpi. E noi, intendo noi come maschi cittadini italiani, paghiamo per usare quei corpi senza i compromessi, le scocciature, che richiede una relazione. Lo fanno in tanti, spinti da bisogni sessuali incomprensibili o da desideri di superiorità. Beh, visto che i clienti non possono essere ignoranti, dato che devono per forza sapere quello che so io, mi fanno schifo. Sfruttano la miseria altrui per soddisfare dei bisogni che non capisco e non voglio neppure capire, perché in ogni caso non li giustificherei. Cinquecento euro è una cifra ridicola per punire chi usa quelle povere ragazze.
Non farei una crociata anti prostituzione, anche perché probabilmente esiste (ma non ne sono certo) una prostituzione volontaria. Io non pagherei mai per fare del sesso, ma se mi garantiscono che non c’è sfruttamento, posso anche accettare l’esistenza della prostituzione. Se noi maschi siamo fatti così … ma sarà poi vero?
Ad ogni modo mi fa impressione vedere sui mezzi di comunicazione le due vicende affrontate sullo stesso piano. La stupidaggine del consumo di alcolici fuori dai bar messa a fianco del dramma dello sfruttamento della prostituzione. Sono sconfortato.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: