Discorso folle e razzista sull’immigrazione

Non ho capito bene perché in Italia sia impossibile discutere serenamente di immigrazione. Forse perché gli italiani sono più abituati ad emigrare che a ricevere immigrati.
Il problema è che se non si ragiona e non si discute serenamente, non è possibile trovare una soluzione.

Innanzitutto bisogna chiarire che in Italia, come in ogni paese del mondo, esistono razzismo e xenofobia oltre che intolleranza verso chi è diverso. Forse in Italia è più dura che altrove? Non lo so, non penso proprio, gli italiani sono gente normale, a parte alcune straordinarie capacità che li rendono speciali, ma di sicuro non in senso negativo.
Certo lungo la penisola una tradizione plurisecolare di divisioni e lotte municipali non aiuta. Si può dire ogni bene della cultura italiana, ma non che sia unitaria ed improntata alla tolleranza. L’Italia come la conosciamo oggi è nata dall’unione di un gran numero di realtà politiche ed etniche, ed il suo cemento è stato un nazionalismo insensato ed antistorico.
Oggi esiste un movimento che dichiara di volere scindere la Repubblica, movimento che si chiama Lega, in onore di un’alleanza intercomunale medievale antigermanica e filopapale. La Lega non fa mistero alcuno di promuovere idee piuttosto radicali riguardo all’immigrazione. Nessun giudizio di merito, è un dato di fatto. Recentissima l’idea di riservare carrozze della metropolitana milanese ai soli lombardi, dato che oggi a sti disgraziati tocca dividere lo spazio con un mucchio di africani.

Vorrei abbracciare il ragionamento e proporre di riservare autobus, posti al cinema ed altri spazi a noi friulani. Non se ne può più di dovere sopportare i lombardi ed i veneti immigrati, gente sgradevole e maleducata, infidi e disonesti, che parlano una lingua a me incomprensibile e che hanno persino l’assurda pretesa di imporre la propria cultura su quella millenaria di noi friulani! Gli africani non ci hanno imposto nulla e per quel che mi riguarda possono anche stare seduti accanto a me, ma un milanese ed un trevisano no, mi fanno schifo!
Questi supposti “fratelli padani” ci hanno imposto con le armi la loro cultura e la loro lingua, hanno fatto immigrare qua i loro insegnanti, magistrati e poliziotti per dominarci. E’ ora che se ne tornino a casa loro. Tornate in Veneto ed in Lombardia!

Piaciuto?
Pensateci un po’ su …

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: