Vorrei bestemmiare

Oggi vorrei bestemmiare. Lo faccio, nell’intimo della casa. Bestemmio con profonda coscienza di ciò che esprimo. Non è un intercalare, un modo per farsi vedere “uomo” di fronte agli altri: è una sincera e profonda protesta nei confronti di quell’entità che chiamano Dio.

Dopo un po’ ci penso su e considero che Dio non si occupa di me, né di nessun altro individuo direttamente: i problemi che mi affliggono non sono sua opera, né lo sono i problemi del resto del mondo. Allora mi pento e mi sento in colpa. Quelli come me non hanno il conforto della confessione.

Quelli che percepisco come “i miei problemi”, ovvero tutti gli aspetti della realtà tangibile che considero sgradevoli, sono in parte generati da me. Altra parte è generata da meccanismi collettivi, che non posso controllare direttamente ma su cui potrei intervenire.
In altri casi i “miei problemi” non sono esattamente “miei”, dipendono da fenomeni che non sono controllabili da me, né potrei intervenire su di essi come individuo. Difficilmente potrei farlo con un gruppo di ridotte dimensioni.

Dovrei creare un partito, ma anche allora non sarebbe sufficiente, perché alcuni dei “miei problemi” dipendono da fenomeni mondiali, legati all’economia ed alla politica. Dovrei prendere il controllo dello Stato, poi dell’Europa intera e quindi rafforzare l’Europa al punto da diventare competitiva verso gli USA, la Cina e la Russia.
Solo allora, con qualche guerricciola, forse potrei risolvere alcuni problemi che sento “miei”. A quel punto avrei creato un regime monocratico, centrato sulla mia persona, modificando le leggi dello Stato in modo da consentirmi libertà di azione, così che potrei usare la collettività del Paese per risolvere i “miei problemi”.

Non credo che lo farò, oggi non ho voglia di togliere il posto di lavoro ad un pover’uomo che, evidentemente, ha più problemi di me. Ha l’età della mia mamma, superati i settanta qualche neurone inizia a funzionare male, bisogna avere pazienza. Anche se i quaranta si avvicinano inesorabilmente, sono giovane, ho tempo per risolvere “i miei problemi” su scala di stato, federale e globale. Non oggi. Oggi mi occuperò di quelli che posso risolvere direttamente come individuo.

Può anche darsi che io non riesca a prendere mai il controllo di questo Paese, e quindi non potrei mai controllare i meccanismi che generano “i miei problemi”. Allora correrei il rischio di rimanere frustrato, sentirmi inutile ed impotente.
Per salvarmi dalla frustrazione dovrei incolpare della mia condizione un’entità superiore, invisibile, su cui non potrei agire in alcun modo. Dovrei quindi tornare sui miei passi e convincere me stesso, come hanno fatto milioni di persone, che ogni cosa è voluta e fatta da Dio. Dalla martellata che mi darò sulle dita piantando un chiodo, per appendere un quadro, alla foratura della gomma dell’auto, al brutto tempo durante il fine settimana. E quindi avrò due alternative: inginocchiarmi e pregare questa entità perché risolva “i miei problemi”, oppure manifestare la mia rabbia per le sue scelte, tirando un paio di bestemmioni degni della peggior partita a carte in osteria.

In ultima analisi, mi converrebbe mollare due “porchi” subito ed andare avanti ad occuparmi dei fatti miei, come ogni giorno.

Annunci

2 Risposte to “Vorrei bestemmiare”

  1. Samuele Says:

    Beh…bel ragionamento e mi consenta, ma mentre leggevo il berlusca si è fatto strada nella mia mente 🙂
    Cmq tranquillo, tanto poi la maggior parte delle persone bestemmia senza nemmeno accorgersene….

  2. Cirex Says:

    Dai Mayo,
    Di solito giochi un più sano realismo.
    Perchè scomodare Dio, …..?
    Molto probabilmente, nelle nostre bassezze, Lui, facile che ci lasci cuocere a fuoco lento, …. chissà che prima o poi qualcosa siamo capaci di farla bene!!!!!
    Noooo????

    Per Gaber, … in questi casi, …. preferisce andarsene in vacanza, ………

    Un pò di sano distacco dalle nostre cagate terrene, …. in fondo ce lo meritiamo.

    Mandi

    Claudio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: