La Grecia e i soldi che non esistono

Prestare soldi ai greci è un po’ ipocrita come definizione. Partiamo dal presupposto che gli vengano regalati dei soldi, a perdere, per farne ciò che gli pare e che fra due mesi torneranno a chiederne altri. Minacciando di mandare a picco l’Europa intera, di allearsi coi russi, di fare qualunque cosa.

L’Europa, governata da burocrati e bancari (non banchieri, bancari, è diverso) è incapace di gestire la cosa. Ma dietro la crisi greca non c’è solo la vicenda di un popolo che esaspera fino alla bancarotta fenomeni endemici delle sponde mediterranee, diffusi anche in Italia. La crisi greca è anche la prova del fatto che c’è un sistema economico insostenibile, che la crescita infinita in un sistema finito non è possibile, che i concetti che dominano l’economia da decenni sono errati.

Oggi le banche elleniche non apriranno e i greci potranno prelevare al massimo 60€ col bancomat. Il dramma è che quei soldi non esistono. O meglio, ci sono dei pezzi di carta con scritto sopra un numero, ma dietro non c’è nulla, se non il concetto di solvibilità di un sistema.

La moneta con la civetta sopra vale come quella con l’uomo vitruviano o con l’aquila e a garantirne il valore è una virtuale solvibilità dell’insieme degli Stati dell’Unione, attraverso una banca centrale.
Se la moneta con la civetta valesse zero, varrebbe zero anche quella con l’aquila, mi dispiace per i dirigenti della BundesBank, ma è così.

Alcuni politici e dirigenti europei hanno voluto creare un sistema economico europeo per tentare di dividere gli oneri e i rischi su mezzo miliardo di persone, ma adesso non vogliono accettare la propria dose di rischio.
I politici europei non hanno creato un’Unione, ma una società per azioni. Cosa molto diversa, perché l’Unione lavora per il bene dei suoi popoli, la s.p.a. per fare utili. La realtà è questa e non potete negarlo, se avete occhi e orecchie. La sbornia degli anni ’80 è finita da un pezzo e continuate a parlarmi di liberismo ed economia finanziaria, mentre la realtà è che le banche non hanno veramente i soldi che gli abbiamo consegnato, quei soldi sono chissà dove, il nostro lavoro è chissà dove su qualche mercato virtuale. Non pane o patate.

In ogni caso mi chiedo se l’eroe nazionale Alexis Tsipras in questa settimana vivrà e manterrà una famiglia con 60€ al giorno.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: