L’uomo nell’aiuola

Stamattina alle sei sono uscito di casa per andare a lavorare. In P.le D’Annunzio c’era un uomo disteso a dormire in un’aiuola, con la testa appoggiata su un fagotto.

Non mi ha fatto paura.

Mi sono chiesto come fosse arrivato lì. Non ho pensato a quanto mi costa. Non mi sono chiesto se e come pregasse. Mi sono invece chiesto perché fosse arrivato lì. Dove fossero i suoi familiari, i suoi amici, dove la casa dov’è nato.

Domande che vi sembreranno fastidiose e stupide, ma io che sono legato alla mia terra e alla mia gente per pensare di andarmene in quel modo devo immaginare qualcosa di veramente tremendo.

Mi sono chiesto questo e non altro. Scusate. Vivo in una terra multietnica e la sento tale, una terra sotto occupazione militare e conosco la sua storia.

Un uomo che dorme sul suo fagotto in mezzo all’aiuola non mi fa paura. Mi fate paura voi, se non vi fate le stesse domande.

Tag: , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: