Roma 2024

Non ho simpatia per Virginia Raggi, né sono vicino al M5S, ma il gran rifiuto relativo alla candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024 lo capisco bene, e con un po’ di conflitto interiore lo approvo. La Raggi ha avuto il coraggio di affermare qualcosa che sostengo da tempo: in Italia non si può fare nulla di serio, è un paese in condizioni drammatiche.

Pensare di mettere in piedi un evento come le Olimpiadi non può che risolversi in un disastro, spese pazzesche, gonfiate da corruzione e trucchetti vari, costare una marea di denaro che verrebbe drenato dalle tasche dei cittadini.

Potete leggere l’articolo di Virginia Raggi sul blog di Beppe Grillo (clicca qui). E se vi avanza tempo sul blog c’è anche un articolo stranamente non noioso del famoso titolare di premio Nobel per la Noia.

Me ne intendo poco di indicatori, quelli che il Governo snocciola continuamente perché sarebbero “positivi”, ma la realtà che vedo è diversa. In Italia la crisi non è passata né sta passando. La gente messa per strada dalla chiusura di tante aziende e dal trasferimento all’estero di tanti sbabilimenti, è ancora per strada. L’apparato dello Stato e delle Amministrazioni locali è rimasto inalterato, come numeri e costi, se c’è stata riduzione è irrisoria, mentre il numero di coloro che possono pagare tasse è diminuito molto.

Renzi parla di ridurre le tasse, ma trovo difficile farlo se il numero dei contribuenti attivi è minore rispetto al passato. Pare che il toccasana sia ridurre il numero dei parlamentari, eliminare i consiglieri provinciali, magari segare qua e là qualche consiglio regionale, che prima o poi verrà abolito se intuisco bene la direzione. Ma nessuno tocca stipendi e numero dei dipendenti di Montecitorio, tanto per fare un esempio.

Non è che ridurre la rappresentanza democratica funzioni, come limitatore di sprechi. Il problema non sono i parlamentari, ovvero una minoranza facile da colpire. La grande sagra degli sprechi in Italia non è stato il periodo del pentapartito, che venne dipinto a suon di indagini dal team “mani pulite”, ma è stato il periodo fascista, quando la democrazia era abolita nei fatti e un capo supremo, circondato da fidati affaristi e sanguisughe, gestiva tutto senza il problema delle larghe intese. Il capo assoluto, nel suo ruolo di Duce, sperperò ogni bene degli italiani per favorire alcuni amici, amici degli amici e camerati associati. Bene inteso come denaro e sangue.

Quando lo spreco e la corruzione diventano sistema, non lo fanno in Parlamento, ma in ogni amministrazione, dalla più grande alla più piccola, coinvolgendo allo stesso modo i politici e i funzionari. Perché le gare d’appalto, le fanno i funzionari, mica i politici.

La Raggi apre gli occhi e rinuncia da bel principio alla sola idea di potere cambiare l’Italia e Roma, di fatto si assume la responsabilità di dire che non ci possiamo fare nulla: se si facessero le Olimpiadi sarebbe tutto un magna magna, chiunque governi. Perché nel 2024 al governo potrebbe esserci il suo Movimento, mica Renzi. Ciò nonostante lei sa bene, perché conosce l’Italia e non è per nulla sprovveduta, che non esiste alcun modo per cambiare costumi e mentalità degli italiani nell’arco di poco meno di un decennio, garantendo la realizzazione di un grande progetto con pochi o nessuno spreco, ritorno di immagine e magari qualche piccolo ritorno economico, o per lo meno un pareggio. La Raggi ha di fatto avuto il coraggio di dire, da Sindaca di Roma, quello che neppure nei miei deliri di autonomista avrei mai osato proclamare da una platea importante: non c’è speranza per l’Italia, unita nella disonestà prima che per ogni altra cosa.

Certo che fare aspettare Malagò mentre si sta in trattoria è una bella burla. Molto maleducata, però mi fa ridere un sacco. (ps: com’è sta trattoria?)

Annunci

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: