Lo stipendio dei presentatori

Ciclicamente si ripete in Italia l’ondata di polemiche sulla retribuzione dei presentatori dei programmi televisivi.
L’argomento più diffuso è che “coi nostri soldi” è indecente pagare milioni e milioni di Euro della gente per lavorare un paio di ore a settimana.

Dato che sono un rompiscatole e che non invidio per nulla i presentatori televisivi per i loro consistenti emolumenti, ho fatto delle considerazioni:

1) la RAI incamera non solo i canoni pagati dai cittadini ma anche le tariffe derivanti dalla trasmissione della pubblicità. Per rendervi conto di cosa stiamo parlando dovreste visitare un sito web molto istruttivo: quello di RAI Pubblicità. Se fate due calcoli sulle tariffe e pensate a quanti spot vi beccate ogni giorno, capite che stiamo parlando di molti soldi.
Gli eventi particolari poi portano a entrate fantasmagoriche. Da qualche parte ho letto i numeri relativi al Festival di Sanremo. Anche lì ogni anno polemica sulla paga di chi presenta, ma a quanto pare il Festival costa poco più di 10 milioni e fa incassare più di 20 milioni alla RAI, con un attivo consistente. In sostanza, se il presentatore, l’ospite, l’evento ecc ecc mi fanno incassare molto più di quanto mi costino e io produco un utile netto, chi se ne frega di quanto li pago?

2) la questione è che siamo invidiosi di questa gente che prende milioni per lavorare “due sere” ogni tanto. La realtà è che secondo me chi lavora nel mondo dello spettacolo fa una vita che io non vorrei mai fare. Innanzitutto, come in ogni lavoro, quelle due ore che vediamo sono il prodotto finale di un processo molto più lungo. Quindi non lavorano due ore ogni tanto ma molte ore costantemente. In secondo luogo sono gente costretta a stare sempre sulla breccia, sempre in evidenza, sempre in pubblico. Una cosa che per me sarebbe intollerabile. Credetemi, invidio che lavora da lunedì a venerdì e percepisce uno stipendio di 1800€ al mese per le sue 8 ore al giorno, timbra il cartellino, qualcuno si preoccupa di organizzare tutto per lui e ha diritto a 20 giorni di ferie, ma non riesco a invidiare quelli del mondo dello spettacolo.

Annunci

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: