Distrazione di massa

20200413 giorno 34 delle misure di contenimento

10:13

Da anni non faccio scampagnate per pasquetta, ma questa bella giornata sarebbe quanto meno ideale per un’escursione.

Invece a casa mi innervosisco sempre più, in particolare sono furioso con i politicanti che si dividono equamente fra Governo e opposizione.

La querelle sulla responsabilità dell’adesione al MES è un modo per non parlare di soluzioni.

Il primo Trattato che istituì il MES venne sottoscritto dall’Italia l’11 luglio 2011.
Il secondo Trattato, che amplia le capacità di intervento, venne sottoscritto il 2 febbraio 2012.
Presidenti del Consiglio: Berlusconi nel 2011, Monti nel 2012.
Questa è la storia, potete prendere in giro il 99,99% dei cittadini, ma non pretendiate che lo 0,1% restante perda tempo con ste stupidaggini.
Pensiamo piuttosto a come rendere l’Italia un debitore affidabile, perché l’alternativa è non chiedere prestiti ma tassare da subito anche l’aria che respiriamo.
Vorrei, in questo drammatico frangente, ricordare la figura del Ministro Sidney Sonnino, che pochissimi conoscono, e la sua più celebre azione (nel 1894!).

Capiamoci, i soldi ci servono. Si possono chiedere in prestito agli italiani (attraverso titoli di Stato), a un sistema europeo (MES o EuroBond), ad altri soggetti con grande capacità economica (Cina, Russia, USA).

Il tema “a chi chiedere” determina chi potrà strozzare i governi dei prossimi 50 anni, ma non cambia certi aspetti, ovvero quelli finanziari. Un debito va ripagato, in qualche modo, con gli interessi. Chi ha già un debito mostruoso (la Repubblica Italiana) avrà comunque problemi. Uno Stato come incassa per disporre del denaro da restituire ai creditori? O fa altri debiti, o impone tasse. Si lo so, può anche tagliare spese. Iniziamo da cosa? Sanità no, dopo sta sberla. Scuola no, abbiamo dimostrato di essere abbastanza ignoranti. Infrastrutture no, crolla già troppo così l’Italia.

Taglio dei parlamentari? Patetico, un risparmio col quale non si riforniscono per una settimana i reparti CoViD degli ospedali.

Perché io parlo di questo, ma non lo fanno Conte o Salvini? Perché in Italia non c’è meritocrazia.

18:15

In una gara la qualità dei contendenti determina spesso i risultati anche per mutua interazione fra i concorrenti. Ti impegni di più se sai di avere di fronte uno fortissimo.
Quando governo e opposizione hanno scarse qualità, trascinano il dibattito politico (e l’azione) a livelli talmente bassi che gran parte di noi potrebbe competere.

Tag: , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: