Archive for the ‘Ambiente’ Category

Incoerenza

marzo 6, 2021

Sono andato in un grande supermercato a fare la spesa. Mi capita, quando finisco di lavorare dopo le 19:30 che, qui in Friuli, segnano l’inizio dell’ora di cena.

Nel reparto orto frutticolo c’è un settore con grandi cartelli “Bio”. Confesso di averlo ignorato per sette anni. Questa volta ho guardato cosa ci fosse in quel settore: a fianco delle logiche patate, arance, cipolle, biete e cavoli assortiti ho notato zucchine, melanzane, peperoni. Bio eh.

Ora, spiegatemi quale logica c’è nel mettere a disposizione ortaggi estivi a inizio marzo, marchiandoli “bio”.

La logica è semplice: sono certamente stati coltivati rispettando rigidi disciplinari “bio”, che ovviamente non hanno un accidente a che vedere con la biologia di quelle specie, che a inizio marzo sono semi che non hanno ancora nemmeno germinato.

Sia chiaro, non è una truffa: i protocolli sono chiari e pubblici. Semplicemente si può marchiare “bio” un prodotto derivante dalla manipolazione di una specie e, probabilmente, trasportato per centinaia di chilometri.

Se quello è il conetto di bio-, non sono un biologo.

La crisi idrica romana è roba da terzo mondo

luglio 29, 2017

E’ imbarazzante tornare a parlare di questioni legate alla “crisi idrica” dopo pochi giorni. Nell’articolo precedente ho fatto delle considerazioni dettate dai dati pubblicati su Il Sole 24 Ore in merito alle perdite delle reti idriche. Roma, secondo l’articolo de Il Sole 24 Ore, ha una dispersione del 42,9%, mentre in questi giorni girano stime attorno al 40%.

La vicenda che si sta consumando nella capitale non è paradossale ma bensì indecente. Parla di un paese dove la classe dirigente è totalmente incapace di individuare i problemi e (more…)

Siccità e cattiva gestione

luglio 24, 2017

La somma terribile di scarsi apporti da precipitazioni e una gestione pessima della risorsa idrica

Ho appena letto un interessantissimo articolo risalente al 8 aprile 2017 e pubblicato on line sul sito web de Il Sole 24 Ore. La pubblicazione è avvenuta in tempi non sospetti, o meglio quando tutti gli altri giornali e mezzi d’informazione ignoravano completamente l’argomento della gestione delle risorse idriche, considerato che non c’era da gridare all’emergenza. L’articolo si intitola La classifica dei capoluoghi che “perdono” più acqua (leggetelo cliccando sul titolo). Vi suggerisco di leggere l’articolo in particolare per capire quale metodo sia stato utilizzato per determinare le perdite di acqua nella rete delle città.

I dati presentati da Il Sole 24 Ore mostrano un paradosso, vediamoli: (more…)