Posts Tagged ‘1945’

25 aprile

aprile 25, 2013

Caro lettore, se non hai voglia di leggere con attenzione queste 15370 battute, permettimi di augurarti un futuro prospero, ma di invitarti a non procedere oltre. Quanto ho scritto è pubblico, ma nel contempo molto intimo. Non si possono riassumere la storia ed il pensiero di tante persone con un post di 3 righe su un social network. Se cerchi slogan, esci a goderti la giornata di sole, qua perderesti tempo.

Molti dicono che in Italia non si parli abbastanza di Resistenza. A mio parere si è scritta anche una riga di troppo. Sono quindi consapevole di contribuire con questa mia ad aumentare il volume delle considerazioni inutili, ma credo (spero) di essere una voce stonata.

Il 25 aprile 1945 Antonino Moro fu Giuseppe, vicecomandante di brigata nel Gruppo Brigate Osoppo Friuli, scendeva dai monti per tornare a Udine, la sua città, dove era nato 41 anni prima. Dopo anni di politica clandestina in seno a Giustizia e Libertà prima ed al Partito d’Azione poi, dopo un anno e mezzo di attività partigiana, poteva finalmente tornare nella sua città

(more…)

6 agosto

agosto 7, 2008

Ore 08:15, 6 agosto 1945. Il bombardiere della United States Air Force B-29 “Flying Superfortress” chiamato Enola Gay sganciò una bomba sulla città giapponese di Hiroshima. Il lancio avvenne a 9600 metri. La bomba, chiamata amichevolmente “Little Boy” (ragazzino), aveva una potenza stimata di circa 15 Kiloton. L’equivalente di 15.000 tonnellate di tritolo. L’ordigno esplose a circa 580 metri di quota.
Dopo pochi secondi circa 66.000 persone erano morte. Entro la fine del 1945 i morti dovuti all’esplosione di Hiroshima furono circa 100.000. Negli anni immediatamente successivi i decessi superarono le 200.000 unità.
Dopo tre giorni, il 9 agosto 1945, un altro bombardiere sganciò una bomba atomica, sulla città di Nagasaki. La potenza di “Fat Man” era pari a circa 22 KTon. Le stime del numero di morti immediati oscillano fra 40.000 e 75.000. I morti stimati a fine 1945 furono circa 80.000.
(more…)