Posts Tagged ‘Capitalismo’

Non fu solo il comunismo

febbraio 11, 2022

Nel 1988 iniziai ad analizzare il comunismo, per giungere a una netta contrapposizione rispetto ai comunisti nel 1990.

All’epoca si riteneva che, eliminato il comunismo, la Russia sarebbe diventata un paradiso di libertà e ricchezza.
Io teorizzai qualcosa di molto diverso, perché se è vero che il comunismo non è un sistema umanamente attuabile, in quanto opposto al “modo di essere” degli umani, molto aveva contato la cultura dei popoli che avevano tentato di adottare quel sistema.

In sostanza pensavo che i russi, comunisti o meno, fossero innanzitutto russi. Nazionalisti, con mire imperialiste, spietati nel perseguire i propri obiettivi e pronti a prevaricare chiunque.

Ovviamente non sono cieco e so bene che il paese in cui vivo non è autonomo rispetto al controllo degli USA, ma trovo che l’influenza americana ci abbia permesso si vivere piuttosto bene negli ultimi 70 anni, al netto del fatto che i nostri politici degli anni fra il 1950 e il 1990 non hanno saputo creare, coi soldi forniti dagli USA, condizioni tali da permetterci di vivere bene anche dopo la diminuzione del supporto economico atlantico. Credevano che saremmo rimasti per sempre la prima linea contro l’Est comunista. Invece la prima linea nella lotta fra i due imperi che si contendono l’Europa si è spostata a oriente e noi da trent’anni perdiamo terreno.

Cos’è la “sinistra”?

gennaio 21, 2014

A parte la mano con cui alcuni privilegiati, fra cui me, scrivono. Cos’è la sinistra?

Non lo chiedo con intento polemico, lo faccio con sincero interesse e con la segreta speranza che qualcuno, fra gli esigui lettori di questo blog, possa darmi una risposta sensata, o almeno convincente.

Un tempo c’era il Partito Comunista Italiano. Era chiaro. Un partito comunista, di ispirazione marxista. Sapevi esattamente (more…)

La tempesta

agosto 18, 2011

Hei! Dico a voi! Ma non era pieno di gente intelligente in Italia?

Beh, ora che c’è un problema molto serio da affrontare, ma sento dire solo idiozie. Ma come! Non c’era un manipolo di eroici intellettuali pronti a governare il Paese salvando il popolo dal baratro?

Adesso verrà fuori che gli intellettuali sono quelli che apprezzano l’arte, mica quelli che sanno sviluppare una politica sociale ed economica di emergenza per sopravvivere a questa marea di merda (pardon).

Quello che sta accadendo è intrinseco nel sistema. Fa parte della nostra economia, come certe malattie cronico degenerative vengono generate da processi intrinseci nel funzionamento del nostro organismo. (more…)