Posts Tagged ‘Depressione’

Social Rehab

febbraio 5, 2020

E’ possibile tornare ad avere un sistema di relazioni analogo a quello del 1994?

Per la seconda volta nella mia “carriera” di internauta ho fatto logout da Facebook. Continuo ad avere un account attivo, continuo a postare attraverso altri social e app, ma non ho più la app sul telefono né uso l’interfaccia web. Non so nulla di ciò che sta passando FB da un paio di settimane. Non ho notizia di amici veri e virtuali, non leggo post di Matteo & Matteo, non leggo i post di organi di informazione (vera o presunta) che hanno canali su FB.

(more…)

Lavoro da casa, no grazie

aprile 11, 2018

Lavorare da casa, viene venduta come la più grande figata del XXI secolo. Io non sono d’accordo e vi spiego perché, partendo dalla mia esperienza, non dalla teoria.

Io ho iniziato a lavorare il 22 dicembre del 1997, quindi ormai mi porto dietro 20 anni di esperienza al riguardo. All’inizio lavoravo in un Istituto universitario ed è stato il periodo più bello della mia vita lavorativa in assoluto, perché facevo il mio vero mestiere. Soldi pochissimi, ma era fantastico.

Come sempre le cose belle durano poco e (more…)

Bandiera bianca?

gennaio 31, 2018

A memoria mia, fin da metà dell’800 qualcuno della mia famiglia si è occupato di politica, spesso subendo conseguenze sgradevoli da parte di qualche regime intollerante.

Osservando il panorama politico attuale mi prende un senso infinito di sconforto. Non riesco a riconoscermi in nessuna formazione politica, ad abbracciare alcun programma, sempre ammesso che gli slogan siano programmi. Soffro la mancanza di un’Idea guida, giusta o sbagliata che risulti al giudizio della Storia, ma un’Idea vivaddio!

Potrei essere il primo della mia famiglia ad alzare le braccia ed arrendermi. Si rivolterà nella tomba mio nonno Antonino, il partigiano osovano che non stava coi rossi, non stava coi monarchici, non stava nemmeno coi preti, ma stava insieme a tutti loro contro i fascisti. Probabilmente si rimescoleranno le ceneri di mio padre, che ha militato comunque e a qualunque costo per tutta la vita in qualche partito più o meno “di sinistra”. Chissà se si rivolteranno nella tomba anche i miei antenati, con cui non andrei comunque d’accordo per il semplice fatto che erano irredentisti.

Mi dispiace turbare il riposo eterno altrui, ma onestamente di fronte a Berlusconi, Renzi, Di Maio, Salvini, Meloni e i vari personaggi che ruotano attorno a loro, annaspando nel tentativo di accaparrarsi uno stipendio quinquennale, non credo che troverò la forza di andare a votare.

AAA politici veri cercasi, idea muniti, astenersi accattapoltrone e perditempo.