Posts Tagged ‘Ignoranza’

La dannazione di Cassandra

aprile 21, 2019

Perché molti (in Italia) detestano Greta Thunberg

Contro questa giovanissima svedese stanno girando esempi altissimi di ingiurie e derisioni di ogni genere, soprattutto sui così detti social. Il fatto è che Greta Thunberg sembra la persona giusta con cui prendersela, da deridere, da accusare.

Perché?

Innanzitutto perché si tratta dell’antichissima dannazione di Cassandra. Chi non conosce l’Iliade può serenamente passare sopra questa definizione; mi limito a spiegare che chi prevede sfighe di qualunque genere finisce per non essere creduto, ma viene additato come portasfiga. Il risultato è che quando arrivano i guai, tutti sono impreparati e va malissimo.

Greta Thunberg sta dando voce a preoccupazioni che non derivano da sue doti di chiaroveggenza, né è roba che si sogna la notte. La ragazza in effetti sta dicendo a gran voce ciò che molte centinaia di migliaia di persone al mondo pensano. Ma molti (more…)

Annunci

Nulla è cambiato in 55 anni

ottobre 9, 2018

Oggi ricorre il 55mo anniversario del disastro del Vajont. Non starò a ricordare per filo e per segno gli eventi, troverete esaurienti informazioni in rete. Quello che voglio ricordare è che le cause del disastro, che provocò la morte di 1917 persone (millenovecentodiciassette!!!!), sono state innanzitutto di ordine culturale, morale e politico.

Scientificamente e tecnicamente possiamo spiegare per filo e per segno perché la frana del monte Toc si sia mossa velocemente, scaricando milioni di metri cubi di roccia e suolo nell’invaso generato dalla diga sul torrente Vajont, ma perché si arrivò a quell’evento fu una storia tutta umana.

Il progetto venne concepito senza tenere conto delle caratteristiche geologiche della valle del Vajont e in particolare (more…)

Calcio: sempre più in basso

maggio 15, 2015

Ho sentito alla radio dell’ennesima violenta polemica nel così detto “mondo del calcio”. Pare che un dirigente federale, tale Felice Belloli, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, abbia sbottato durante una riunione del consiglio di dipartimento del calcio femminile affermando: Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche.. Faccio riferimento a un articolo sulla versione on line della Gazzetta dello Sport (leggi qui), giornale di cui leggo solo le pagine da 2/3 in poi, perché il resto è dedicato a qualcosa che non mi interessa.

Il Belloli nega e sostiene che il verbale della riunione non sia corrispondente alla realtà. Qualcuno lo accerterà, per ora mi limito a commentare la notizia.

Credo che la mia antipatia nei confronti del calcio sia nota. Se non lo è la manifesto ora. Più che antipatia direi a questo punto che si tratti di disprezzo, non per il gioco in sé, ma per il mondo che si è creato attorno ad esso. Per essere chiari, l’unico calcio che trovo interessante e sosterrei è proprio quello femminile.

Purtroppo in Italia (more…)