Posts Tagged ‘Italia’

Decidere durante un pandemia

dicembre 7, 2020

In questi giorni è acceso il dibattito sulla classificazione delle Regioni, cui consegue l’applicazione di misure di contenimento più o meno restrittive.

Come spesso accade, molti evidenziano un conflitto fra “scienza” e “politica”. Che ricorda molto quello fra “scienza” e “fede”.

La decisione, su come governare una comunità, è sempre politica, esclusivamente politica!

(more…)

Come non gestire una crisi

novembre 25, 2020

I politici italiani, sia nel governo centrale che nelle regioni, stanno gestendo più che altro il consenso, non una crisi saniaria, sociale ed economica.

È l’emblema del fallimento della politica degli ultimi tre decenni. Tutti hanno paura di essere accusati di “non avere fatto niente, ma fare qualcosa richiede organizzazione, denaro, strutture. La prevenzione invece, le famose misure di contenimento dei contagi, richiedono divieti. Non andare a scuola, non andare al bar, non andare al ristorante, non uscire dal comune. Sono tutti sacrifici psicologici per gli utenti, enormi sacrifici economici per gli operatori.

Così i politici prendono provvedimenti timidi, tentano di scaricare sugli “scienziati” la responsabilità delle decisioni.

(more…)

Cambiare classe dirigente

novembre 22, 2020

Ribadisco il mio pensiero riguardo ciò che è accaduto fra maggio e settembre 2020.
La Repubblica Italiana, la Regione FVG e la Regione Sardegna non si sono adeguatamente preparate per affrontare la seconda ondata di CoViD-19.
Parlo di ciò che vivo. Non esprimo giudizi su altri.

Ne abbiamo evidenti prove. Una su tutte: il metodo di classificazione delle zone è stato adottato dal Governo a seconda ondata iniziata, mentre regioni dove i contagi stavano aumentando adottavano misure moderatissime e inefficaci, più di immagine.

Sono quasi certo che il famoso CTS avesse previsto molto più di ciò che il Governo e le Regioni hanno lasciato intendere, a parte il problema della divergenza dei modelli, che sicuramente c’è. Ma chi governa doveva sapere, oppure ha evitato di chiedere.

Questa incompetenza è trasversale, l’inattività di Stato e Regioni è responsabilità di politici di tutti i partiti principali: M5S, PD, Lega, FI, FdI.

Ora, veniamo a noi cittadini.

Invece di passare il tempo a lanciare accuse contro la squadra avversaria, è ora di estrarre la testa dalla sabbia e renderci conto che dobbiamo sostituire l’intera classe dirigente!

E non con bibitari e pagliacci. Nessuno degli attuali “politici” di vertice è all’altezza di pulire i bagni dei palazzi in cui immeritatanente siedono grazie al nostro improvvido voto.

Io mi metto a disposizione fin da ora per pulire i vetri di Palazzo Chigi e passare tutti gli angoli con il Dyson a batteria. Fin lì dovrei farcela.