Posts Tagged ‘M5S’

Sardegna 2019

febbraio 26, 2019

Durante l’intera campagna elettorale delle regionali sarde ho studiato l’evolversi della situazione da una posizione distante, ma con qualche limitato contatto locale.
Non conosco la Sardegna, non a sufficienza per potere azzardare analisi e ipotesi di qualunque tipo, però conosco un po’ gli esseri umani e le dinamiche politiche ed elettorali che, secondo me, sono comuni a un’area molto più vasta di una regione o uno stato.

Tre dati hanno colpito, relativi all’esito della consultazione regionale. Il primo è che sia stato eletto Presidente della Regione Autonoma Sardegna il candidato proposto e promosso dal leader della Lega Matteo Salvini. Sembrava impossibile che la Lega riuscisse a conquistare anche una “regione meridionale”, ma di quell’opilione erano coloro che conoscono la Sardegna molto meno di me.

La Sardegna non è “meridione”. E’ vero che si trova geograficamente (more…)

Sotto la metà

Maggio 3, 2018

Il voto per le regionali del Friuli Venezia Giulia ha avuto un’affluenza inferiore al 50% degli aventi diritto.

Il dato più eclatante di questa tornata elettorale è stato il successo netto della Lega e del suo candidato alla presidenza Massimiliano Fedriga. Per la presidenza Fedriga ha ricevuto il 57,09% delle preferenze, staccando nettamente il secondo classificato, Sergio Bolzonello che ha ottenuto il 26,84%. Un successo di Fedriga era più che prevedibile, quello che ha colpito in modo particolare è stato il risultato conseguito dal Movimento 5 Stelle, il cui candidato Alessandro Fraleoni Morgera si è fermato al 11,67%, mentre non mi stupisce per nulla il 4,40% ottenuto da Sergio Cecotti.

Il punto, secondo me, sta nell’affluenza pari al 49,61%. Non che questo delegittimi l’eletto, perché se i votanti fossero stati il 70% degli aventi diritto il risultato non sarebbe probabilmente cambiato, anzi credo che Fedriga avrebbe potuto arrivare al 60% almeno. Si, perché i due dati del voto dato a un esponente della Lega, partito di opposizione, e l’astensionismo parlano (more…)

Bandiera bianca?

gennaio 31, 2018

A memoria mia, fin da metà dell’800 qualcuno della mia famiglia si è occupato di politica, spesso subendo conseguenze sgradevoli da parte di qualche regime intollerante.

Osservando il panorama politico attuale mi prende un senso infinito di sconforto. Non riesco a riconoscermi in nessuna formazione politica, ad abbracciare alcun programma, sempre ammesso che gli slogan siano programmi. Soffro la mancanza di un’Idea guida, giusta o sbagliata che risulti al giudizio della Storia, ma un’Idea vivaddio!

Potrei essere il primo della mia famiglia ad alzare le braccia ed arrendermi. Si rivolterà nella tomba mio nonno Antonino, il partigiano osovano che non stava coi rossi, non stava coi monarchici, non stava nemmeno coi preti, ma stava insieme a tutti loro contro i fascisti. Probabilmente si rimescoleranno le ceneri di mio padre, che ha militato comunque e a qualunque costo per tutta la vita in qualche partito più o meno “di sinistra”. Chissà se si rivolteranno nella tomba anche i miei antenati, con cui non andrei comunque d’accordo per il semplice fatto che erano irredentisti.

Mi dispiace turbare il riposo eterno altrui, ma onestamente di fronte a Berlusconi, Renzi, Di Maio, Salvini, Meloni e i vari personaggi che ruotano attorno a loro, annaspando nel tentativo di accaparrarsi uno stipendio quinquennale, non credo che troverò la forza di andare a votare.

AAA politici veri cercasi, idea muniti, astenersi accattapoltrone e perditempo.