Posts Tagged ‘Pandemic’

Sempre pronti

aprile 20, 2021

Ci sono ottimi motivi per cui potrebbe comparire un SARS-CoV-3, diverso da SARS-CoV-2, capace di aggirare le difese generate dai vaccini. Le mutazioni sono casuali, per quanto sappiamo, ma la selezione fa emergere i virus che eludono il nostro sistema immunitario. Un virus simile a SARS-CoV-2 sarà sfavorito, uno diverso potrebbe avere la strada libera.

Questa pandemia ci insegna che, senza diventare paranoici, è bene essere preparati. Più veloci nello sviluppo di vaccini e terapie, più attrezzati nelle strutture sanitarie, disposti a collaborare a livello globale, pronti a misure di riduzione del rischio nei luoghi di assembramento.

Se impareremo questa lezione, potremo arrivare a una “nuova normalità”, diversa dalla vecchia ma non spiacevole.

Indagini in corso

maggio 6, 2020

20200506 giorno 57 delle misure di contenimento

44° anniversario del taramòt in Friuli

14:50

Ho ascoltato alcune chiacchierate, su BBC World Service, riguardo alle indagini per ricostruire il percorso di SARS-CoV-2 da Wuhan a ogni paese del mondo.

Riuscirci è importantissino: ci aiuterebbe a elaborare misure contro la diffusione del prossimo virus.

Perché probabilmente ce ne sarà un altro, così come ci saranno altri terremoti, incendi, frane, siccità.

Si impara studiando il passato, per agire meglio in futuro.

Non è facile ricostruire la storia di questo virus. Ci sono stati molti casi di persone con sintomi simili a quelli di CoViD-19, magari nelle forme più blande. Erano provocati da questo virus? A distanza di quasi 5 mesi, dal momento in cui la diffusione ha avuto un’accelerazione, pare si possano solo fare ipotesi, cercando gli anticorpi specifici nel sangue di chi ha memoria di una “brutta tosse”, o dei casi di polmonite non classificata.

In questo credo possa essere molto efficace la raccolta di dati attraverso una forma di collaborazione, un po’ di citizen science. Sicuramente si raccoglie tanta informazione, fra cui una quota enorme di fraintendimenti. Ma nel caso di CoViD-19 c’è modo di validare il dato, attraverso analisi.

Spero che gli epidemiologi riescano a ricostruire percorsi e meccanismi di diffusione, consentendoci di avviare una nuova epoca nella biosicurezza. Sempre ammesso che si vada d’accordo sul’opportunità di incrementare la biosicurezza, cosa che probabilmente richiede qualche limitazione permanente della nostra libertà di spostamento.

Però sono a casa

maggio 4, 2020

20200504 giorno 55 delle misure di contenimento

14:50

In teoria ora potrei uscire, montare in auto, raggiungere Monteaperta e camminare fino alla cresta del Gran Monte. Da solo o con mia moglie.

Dico la verità, ho una gran voglia di farlo. Però aspetterò un po’. Soprattutto perché a occhio sembra che si stiano formando delle nuvole da convezione e ‘ste cose portano temporali fastidiosi. Soprattutto dove esci dalla vegetazione e sei la cosa più alta a disposizione per le folgori.

Quindi sono a casa, al computer.

Distanziamento sociale sulle Alpi Carniche (foto del 2012)

Distanziamento sociale sulle Alpi Carniche (foto del 2012)

Sono un po’ emozionato e disorientato. Mi ero riproposto di compilare un elenco di escursioni da fare per riprendere l’allenamento. Non l’ho compilato. Accidenti. La mia idea al momento è mettere in fila una serie di camminate, in posti dove in passato non ho visto gente per giorni interi. Mica ci troveremo a fare la coda su per Forcella Fonderiis?

19:24

Disse il saggio Wu Han: il confronto fra Fase 1 e Fase 2 è come prendere un uomo privo di disfunzioni particolari e chiedergli di astenersi dal sesso, con le mani legate, da solo per 2 mesi in una grotta sul sacro monte Chthhummmuddah e confrontare lo stesso uomo al bazar di Wel Hum, con le mani slegate, una carta di credito gold super, dopo che si è fatto i 2 mesi nella grotta sul monte Chthhummmuddah.