Posts Tagged ‘Risorse’

Nessun buon proposito

gennaio 3, 2023

Prima che il 2022 finisse presi una decisione: non fare “buoni” propositi per il 2023.

I buoni propositi di capodanno non li ho mai messi in atto in mezzo secolo, non vedo perché perdere tempo. Si chiama esperienza.

Non significa che non farò nulla di buono nel 2023, ma che non ho nessuna intenzione di stabilire ora cosa farò. Un paio di desideri li ho, ma dubito che qualcuno li definirebbe “buoni”.

Il 2022 non è stato peggiore di altri anni della mia vita. Ma nemmeno migliore di tanti altri. Credo che a fare la differenza sia il cumulo. Ogni anno si accumulano fatti spiacevoli, i cui effetti si sommano. Sembra il bioaccumulo dei metalli pesanti.

Ad ogni modo, in passato ho ottenuto eccellenti risultati senza fare buoni propositi per capodanno. Come quando passai da 103 a 82 kg di peso, lentamente, impiegando alcuni anni, a piccole tappe. Oppure quando divenni uno dei professionisti più richiesti nel mio campo, facendo addirittura un lavoro che considero uno sgradevole ripiego e da cui vorrei liberarmi.

Se mi metto di buzzo buono a fare una cosa, se questa è oggettivamente possibile per le mie capacità fisiche e mentali, raggiungo ottimi risultati. Mai senza fatica, ma ci arrivo. Tutto sta a decidere di agire e come.

(more…)

Migranti

luglio 4, 2017

Scusate se sarò cinico e politically incorrect, ma dell’ipocrisia ne ho le tasche piene.

Innanzitutto bisogna fare una corretta distinzione fra profughi e migranti per motivi economici. Il profugo fugge da una guerra o da persecuzioni. Il migrante economico cerca condizioni di vita migliori, ovvero fugge la povertà.

Molti dei nostri parenti sono stati migranti economici, imbarcandosi verso l’America o l’Australia, oppure spostandosi attraverso l’Europa in cerca di lavoro che consentisse di inviare a casa del denaro. Molti si sono spostati con le famiglie e stabiliti definitivamente nei paesi di destinazione. Alcuni italiani hanno continuato a fare il loro lavoro di mafiosi in America, altri hanno continuato a fare lavori onesti. In questo momento ci sono più friulani fuori dal Friuli che in patria, ammesso che sappiano di esserlo (quelli in patria).

Il motivo per cui oggi milioni di persone si spostano attraverso il mondo è identico a quello di cinquanta, cento, mille anni fa. In questo momento chi vive in Europa sta in pace, ha da mangiare ogni giorno, acqua potabile che esce dal rubinetto di casa. Come surplus, auto privata, smartphone anche ai più poveri e televisioni in ogni casa. Sono cose estremamente preziose per chi è nato e cresciuto in luoghi dove ci sono continue guerre e scontri etnici, dove trovare da mangiare può essere un’impresa molto difficile, dove l’acqua è spesso lontana e di qualità pessima.

Quando l’abitante del “terzo mondo” scopre lo stile di vita dell’Europa, lo desidera. Voi non lo fareste? Così come la vedono questi disperati basta spostarsi (more…)