Posts Tagged ‘Sport’

Campioni d’Europa!

luglio 12, 2021

C’è uno spettacolo che detesto: il calcio.

Egoisticamente ed egocentricamente spero che scompaia il calcio professionistico, lasciando solo i ragazzini a tirare pedate al pallone su dei campetti penosi, più ghiaia che erba, oppure asfalto che ti fresa le ginocchia se cadi.
Certo sono quelli dove andavo ad ammazzarmi di noia io da ragazzino, perché o accettavi di fare così o restavi da solo.

(more…)

La montagna

giugno 22, 2016

Non per tutti, non allo stesso modo. Arrivata l’estate, sento il richiamo delle Alpi, e mi dà da pensare.

Sarò antipatico, eppure non capisco perché io non abbia il diritto di partecipare alla finale dei 200 stile libero alle Olimpiadi, ma gli altri si arroghino il diritto di andare in cima a una montagna a qualunque costo, trovando marciapiede e ristorante a 2500 metri.
Monte Brentoni
E poi i concerti, le presentazioni di libri, gli spettacoli assortiti in montagna e in grotta, perché bisogna portare il rumore, la “civiltà” priva di rispetto, anche dove tutto è bellissimo. Perché la montagna obbliga ad ascoltare noi stessi e questo fa paura.

Adoro questo della montagna: mi mostra i miei limiti di continuo. Svuoto la mente e salgo. Faccio fatica, a volte ho paura, freddo, (more…)

Calcio: sempre più in basso

maggio 15, 2015

Ho sentito alla radio dell’ennesima violenta polemica nel così detto “mondo del calcio”. Pare che un dirigente federale, tale Felice Belloli, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, abbia sbottato durante una riunione del consiglio di dipartimento del calcio femminile affermando: Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche.. Faccio riferimento a un articolo sulla versione on line della Gazzetta dello Sport (leggi qui), giornale di cui leggo solo le pagine da 2/3 in poi, perché il resto è dedicato a qualcosa che non mi interessa.

Il Belloli nega e sostiene che il verbale della riunione non sia corrispondente alla realtà. Qualcuno lo accerterà, per ora mi limito a commentare la notizia.

Credo che la mia antipatia nei confronti del calcio sia nota. Se non lo è la manifesto ora. Più che antipatia direi a questo punto che si tratti di disprezzo, non per il gioco in sé, ma per il mondo che si è creato attorno ad esso. Per essere chiari, l’unico calcio che trovo interessante e sosterrei è proprio quello femminile.

Purtroppo in Italia (more…)