La sinistra è un panda che non fa ridere

La sinistra in Italia è come un panda, un animale in via di estinzione perché si rifiuta di capire che il mondo cambia ed è giunto il momento di evolversi, o crepare. La cosa divertente del panda, animale antipaticissimo non per colpa sua, è poi il colore: bianco e nero. Sta bene su tutto, ma dopo un po’ stufa.
Ma la cosa tragica della sinistra italiana è che non fa ridere. I miei amici (ex compagni) di sinistra si ritengono in genere più intelligenti e molto più colti di chiunque sia di destra. E questo li rende più antipatici di un panda. Il peggio è che, alla prova dei fatti, tutta questa intelligenza non salta fuori. Questi continuano a cercare i germogli di bambù, rappresentati dagli operai e dai contadini desiderosi di rivoluzione e giustizia sociale. Gli operai, nel frattempo, si sono evoluti e votano Lega o PdL.
Dicevo che la sinistra non fa ridere. Non è proprio vero, ci sono dei comici di sinistra molto bravi, che sono capaci di dire cose intelligenti ad occhi aperti sulla realtà italiana, affiancati da una miriade di idioti autoproclamati intellettuali.
Ieri sera, in un attimo di debolezza, ho acceso la televisione ed ho visto esprimersi al suo massimo livello la “satira di sinistra” in stile Blob. Un bel siparietto sul neo Ministro delle Pari Opportunità, Mara Carfagna. Si inizia con le immagini del concorso di Miss Italia, in cui il Ministro arrivò mi pare sesta, per poi inquadrare alcune pagine da calendario. Il messaggio, mi sembra di capire, è che un Governo dove sieda una bella donna sia poco credibile, anzi comico, peggio ancora se questa bella donna è apparsa poco vestita sui media.
Evidentemente una bella donna deve necessariamente essere stupida, ignorante ed incapace. E poi mettere una con un bel fondoschiena alle Pari Opportunità … che ridere.
Fa ridere?
A me no. Innanzitutto perché, rimango fedele alle mie idee di uomo di una autentica sinistra ormai estinta da lungo tempo (e dignitosamente); credo realmente nel diritto a pari opportunità. Il che significa non solo avere un ministro di sesso femminile, ma non discriminare una persona solo perché è giovane e bella. Una persona, indipendentemente da sesso, età, religione ed aspetto esteriore, deve essere messa alla prova per quello che sa fare, non giudicata in base a schemi per interpretarne l’apparenza.
Dimostratemi che il Ministro è incompetente, che è ignorante, che non è intelligente, ma per l’amor del cielo, chi se ne frega se è bella! Non sto dicendo che l’onorevole Carfagna sia il miglior Ministro possibile, non sto dicendo che sia intelligentissima: non la conosco. Non l’ho mai sentita nemmeno parlare, francamente non sapevo nememno chi fosse a causa della mia idiosincrasia verso i rotocalchi e la televisione.
Sto dicendo che mi infastidisce l’idea che qualcuno ironizzi su una persona solo perché è donna, giovane e bella.
Forse i fini umoristi di “sinistra” sono un po’ sessisti, ricchi di pregiudizi, forse sono talmente presi da sé stessi da non rendersi conto di avere comportamenti indegni del più gretto squadrista.

E poi mi chiedono perché nella cabina elettorale stavo quasi per piangere …

Annunci

Tag: , , , , , , ,

4 Risposte to “La sinistra è un panda che non fa ridere”

  1. circolo Says:

    Quando si arriva a rappresentare un governo nazionale si sottintende che quella persona abbia fatto un percorso, maturato un’esperienza in quel campo e che questa esperienza venga riconosciuta con un ruolo nel quale la persona potra dimostrare e mettere in pratica l’esperienza maturata in quel settore.
    Ma, come nel caso garfagna, se si arriva a ricoprire il ruolo di ministro e tutti gli addetti ai lavori si chiedono <> allora credo di nutrire dei dubbi leggittimi sul fatto che la on. sia stata scelta per la sua esperienza nel settore delle pari opportunità.
    Concordo sulla spocchia della sinistra, forse sarebbe ora di fare meno filosofia e piu pratica anche se devo riconoscere che alla prova del governo la sinistra dimostra di avere senso dello stato e saper gestire i conti la destra deve ancora dimostrarlo, finora vedo solo demagogia e populismo che sinceramente non credo ci porti lontano.

  2. Mario Trabucco Says:

    Finalmente qualcuno che vuole parlare di politica seriamente superando il qualunquismo imperante dei luoghi comuni! Io, da persona di destra, spero tanto in persone di sinistra del tuo stampo. Hai tutto il mio rispetto e la mia approvazione, e non perché “spezzi una lancia” in favore del ministro del PdL, ma piuttosto perché chiedi di spostare il giudizio sul ministro dal suo sedere alla sua testa, da ciò che è a ciò che fa.

    Un saluto,
    Mario Trabucco

  3. bepoglace Says:

    Vi ringrazio per l’attenzione, ma sopra tutto per avere espresso due opinioni diverse nella stessa sede. In Italia sta divenendo un fatto raro!

  4. Via dalle strade « Bepo Glace Blog Says:

    […] enorme. In uno dei miei primi post difendevo la sua nomina a Ministro delle Pari Opportunità (La sinistra è un panda che non fa ridere), ripromettendomi di giudicare semplicemente i fatti, senza pregiudizi. Oggi voglio esprimere il […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: