Stessi strumenti, altra mano

Ho letto un interessante articolo su Il Sole 24 Ore: La Germania taglierà le tasse grazie a un surplus di 14,8 miliardi nei prossimi quattro anni .

Il Sole 24 Ore: La Germania taglierà le tasse grazie a un surplus di 14,8 miliardi nei prossimi quattro anni

E’ una classica dichiarazione pre-elettorale, ma i numeri per rispettare il programma sembrano esserci. Mentre l’Italia arranca, la Germania cresce e si permette di rilanciare gli investimenti pubblici pur rispettando i parametri previsti per restare nell’Euro. A noi sembra impossibile, oppure ci sembra che sia possibile semplicemente perché i tedeschi ci stanno sfruttando. Ci stanno sfruttando? A me sembra che ci stiamo fregando da soli.

Mi piace farmi delle domande, innanzitutto una: come mai il rispetto delle norme comunitarie, che in Germania è più rigido che in Italia, consente loro di crescere mentre da noi viene visto come un limite?

La mia visione della cosa è questa: con uno scalpello in mano messere Donato di Niccolò di Betto Bardi detto il Donatello ha fatto cose mirabili. Se consegnaste lo stesso scalpello nelle mie mani, al massimo potrei fare una traccia per cavi nel muro di casa, e mi verrebbe pure male. Medesimo strumento, diverse capacità.

Ebbene, noi stiamo consegnando da molti anni lo scalpello (potere legislativo ed esecutivo) a gente che lo sa usare quanto me (se non peggio) e pretendiamo che scolpiscano il marmo come Donatello. Se non ci riescono, danno la colpa allo scalpello, al marmo, a Donatello stesso che certamente da morto continua a mettergli i bastoni fra le ruote.
Certo, allora se io non riesco a centrare una porta vuota con un pallone, non è perché non so calciare, ma perché il pallone è fatto male e la federazione è cattiva, dato che non mi permette di usare una porta larga il doppio e alta il triplo, a prova di puntalone.

In Italia stiamo discutendo (?) molto di legge elettorale e di questioni marginali, che ci vengono presentate come fondamentali. Chi ha in mano lo scalpello e chi vorrebbe impossessarsene sta perdendo tempo a discutere come garantirsi un’impugnatura comoda, la chiamano stabilità o roba del genere.
Attenzione: per me stanno perdendo tempo, per loro è fondamentale. Loro, che siano al governo o all’opposizione, sono molto interessati a una legge che assegni loro il fantastico posto di lavoro per i prossimi cinque anni.
In sostanza i politicanti italiani, destra, sinistra, centro, cinquestelle, stanno facendo una gran cagnara per trovare una formula che consenta a ciascuno di loro di vincere le prossime elezioni, avere il controllo del Parlamento e governare (insomma reggere lo scalpello) per cinque anni. Quello che sfugge alla maggior parte di noi è che sta gente quello scalpello non lo sa usare, o se lo sa usare lo userà per fare un monumento a sé stesso.

Intanto quell’antipatica di Merkel (a me sta antipatica) continua a marciare e fare marciare il suo paese, alla facciaccia nostra.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: